consigli nutrizionali pasquali

La Pasqua è la principale festa del Cristianesimo ed oltre ad avere la sua importanza religiosa fa parte anche  della nostra tradizione culinaria. Purtroppo questo 2021, come lo scorso anno, non vedrà le solite grandi tavolate con parenti ed amici, ma solo pochi familiari intorno al nostro tavolo. Non credo, però, che questo ridurrà proporzionalmente ai commensali, anche la quantità e qualità delle portate, quindi mi sembra opportuno  ricordare alcune semplici regole alimentari per far si che non vadano persi tutti i sacrifici fatti fino ad ora.

Pasqua è un giorno di festa ed è giusto onorare la tradizione con un lauto pasto, senza rinunciare a nulla, tanto più che trattenersi in un’occasione simile sarebbe contro producente a livello psicologico”.

Via alle abbuffate allora? Non proprio. Anche la scelta degli alimenti giusti è importante: se vi occupate voi del pranzo scegliete carni che si presentano magre già a vista, preferite prosciutto crudo o cotto ad altri insaccati, usate solo olio di oliva e prediligete la cottura al forno o a vapore.

Evitate gli stuzzichini da sgranocchiare tra una portata e l’altra: danno poca soddisfazione e tante calorie. Anche le semplici olive, ad esempio, ne nascondono ben 236 per 100 gr. meglio allora un gustoso pinzimonio con verdure fresche.

Per quanto riguarda l’uovo di Pasqua ricordate che il cioccolato fondente contiene meno calorie di quello al latte ma se preferite quello al latte diminuite le quantità e sarete sicuramente più soddisfatti!

Finito il pranzo, come si può rimediare al fastidioso senso di pienezza? “Non esistono rimedi istantanei e, magnesia o digestivi alcolici peggiorano solo la situazione irritando ulteriormente lo stomaco, meglio una tisana antigonfiore a base di finocchio, oppure un thè caldo da poche calorie.

Ricordiamoci poi, dopo il pranzo di Pasqua, di consumare una cena leggera, magari una fettina di carne con un piccolo secondo o un’insalata e un po’ di tonno. Digiunare o seguire

diete drastiche non servono a nulla perché tra eccessi e restrizioni si aumentano le difficoltà dell’organismo e si rischia solo di peggiorare la situazione.

Se alla fine i consigli non sono serviti, l’attività fisica è l’arma migliore per combattere gli eccessi.

Ricordiamoci che Pasqua è solo la domenica, e non tutto il weekend.

Quindi al di fuori del pranzo, meglio evitare di abbandonarsi a coccole con cioccolato e altre dolcezze sparse per casa…. piuttosto uscite (se ci viene concesso, altrimenti cyclette o scale possono fare al caso vostro ) Una bella passeggiata, (restrizioni di COVID permettendo) dopo mangiato è il modo migliore per smaltire l’eccesso di calorie: si gode il primo sole, … e la pancia scende senza troppa fatica!

Ma per tutti coloro che temono di non potersi controllare è utile un’alimentazione lievemente ipocalorica nei giorni che precedono e seguono immediatamente le Festività.

E per finire godetevi la PASQUA e non pensate troppo alle regole perché ricordate che ogni regola ha sempre la sua trasgressione ed in questo caso mi piace dire una” SANA TRASGRESSIONE” .

CALORIE CIBI TIPICI PASQUALI

•     Agnello o Abbacchio gr. 100

•    Carciofi gr. 100

•    Carciofi alla Giudia gr. 200

•    Casatiello gr. 100

•    Colomba dolce gr. 100

•    Colomba dolce   n° 1 fetta

•    Coratella di agnello gr. 100

•    Lasagna alla Bolognese   n°1 porzione

•    Pasta fresca all’uovo cruda gr. 100

•    Pastiera Napoletana gr. 100

•    Pastiera Napoletana n°1 porzione

•    Pizza di Pasqua Abruzzese gr.100

•    Salame corallina gr.100

•    Struffoli gr. 100

•    Torta al formaggio gr. 100

•    Torta al formaggio gr. 200

•    Uova sode n°    1

•    Uova di cioccolato al latte gr. 100

•    Uova di cioccolato fondente gr. 100

•    Calorie 162

•    Calorie   18

•    Calorie 153

•    Calorie 370

•    Calorie 393

•    Calorie 393

•    Calorie 109

•    Calorie 688

•    Calorie 368

•    Calorie 385

•    Calorie 385

•    Calorie 320

•    Calorie 281

•    Calorie 470

•    Calorie 346

•    Calorie 692

•    Calorie  80

•    Calorie 545

•    Calorie 515

Esercizi fisici per ridurre Adipe e Cellulite

consigli nutrizionali pasquali della dott.ssa Zanghi'

dr.ssa MARIA LUISA ZANGHI’
Biologa Nutrizionista
Disturbi del comportamento alimentare e della nutrizione E.mail : info@studionutrizionezanghi.it
cell. 349.1574473

RASSODARE I GLUTEI

Se i tuoi glutei sono piuttosto larghi e tondi, segui queste semplici indicazioni:

  • non indossare tessuti fantasia oppure con colori particolarmente sgargianti

perché ti fanno apparire più “tonda” di quanto tu non sia in realtà

  • evita i jeans troppo stretti con tasche applicate sui glutei.
  • Se porti i pantaloni preferisci quelli con le tasche in obliquo: quando sei di

profilo, addolciscono le curve e ti fanno apparire più magra.

  • Indossa abiti in tessuti stretch solo se i tuoi glutei non sono troppo larghi
  • Scegli della biancheria intima che non “tagli” la tua silhouette. Basta acquistare

collant, slip o culottes di una misura in più rispetto alla tua

  • Evita le gonne corte o attillate

Qui di seguito sono indicati dieci semplici esercizi che ti permetteranno di sciogliere l’adipe dei glutei e rassodarli. Ogni giorno scegline 3 e praticali per almeno cinque minuti , alternandoli come preferisci.

Consigli pasquali dott.ssa Zanghi': ginnastica 1
Consigli pasquali dott.ssa Zanghi': ginnastica 2

VENTRE PIATTO

In molti casi la “pancetta” è dovuta a una muscolatura poco tonica. Dedica tre cinque minuti tutti i giorni a tre degli esercizi sotto indicati. Ricordate di alternarli nel corso della settimana.

Consigli pasquali dott.ssa Zanghi': ventre piatto 1
Consigli pasquali dott.ssa Zanghi': ventre piatto 2
Consigli pasquali dott.ssa Zanghi': ventre piatto 3

FIANCHI E GAMBE

Durante la giornata puoi compiere piccoli gesti che, con il tempo , si rileveranno importanti. Ecco alcuni consigli utili:

  • non dimenticare di applicare una crema idratante la mattina e una rimodellante la sera
  • non restate seduta per troppo tempo
  • quando puoi cammina a piedi nudi
  • bevi un litro e mezzo di acqua al giorno
  • non portare abiti che stringono le gambe e i fianchi: impediscono una corretta

circolazione e favoriscono la formazione di cellulite

  • non indossare jeans o pantaloni tutti i giorni
  • non indossare stivali per tutto il giorno
  • al lavoro, utilizza il poggiapiedi
  • dormi con le gambe leggermente sollevate
  • non usare l’ascensore ma fai le scale
  • evita gli ambienti troppo caldi e la lunga esposizione al sole
  • pratica regolare esercizio fisico
  • adotta uno stile alimentare sano ed equilibrato
Consigli pasquali dott.ssa Zanghi': fianchi 1

BRACCIA E DECOLLETE’

Braccia e decolté sono zone delicate perché non hanno una vera e propria muscolatura di sostegno, quindi sono facilmente soggette a invecchiamento precoce. Con il passare del tempo, infatti, con qualche chilo di troppo e la scarsa attività fisica, spesso queste parti si rilassano e compaiono inestetismi di vario genere, non solo adipe e cellulite, ma anche rughe e smagliature. Tuttavia con qualche piccolo accorgimento e con costanza si possono ottenere ottimi risultati.

Collo e decolté

Sono zone molto delicate. Vanno idratate, pulite e trattate come e di più del viso.

  • Il latte detergente deve essere steso massaggiando con i polpastrelli fino

all’attaccatura del seno e con movimenti circolari (favoriscono la

microcircolazione sanguigna)

  • Mattina e serra , usa creme idratanti, nutrienti e rivitalizzanti
  • Aumenta l’apporto di vitamina E, un efficace rimedio antiossidante e anti età,

bevendo latte o mangiando uova, riso integrale, frutta secca etc

Seno fresco e tonico

Questa zona particolarmente delicata richiede l’impiego di creme specifiche per rassodare, tonificare e ridare vigore. Applicale massaggiando lentamente e delicatamente partendo dal centro ed estendendo a tutto il seno fino al collo.
La doccia fredda, anche in questo caso, è un ottimo rimedio rassodante; infatti, la bassa temperatura dell’acqua stimola la microcircolazione sanguinea e, di conseguenza, il nutrimento di tutti i tessuti. Massaggia tutta la pelle con l’erogatore dell’acqua , sfruttando l’azione tonificante dei micro getti d’acqua.

Hai le braccia prive di tono?

Per rendere vellutata e tonica la pelle di spalle e gomiti, uno dei sistemi più efficienti è il gommage a base di creme esfolianti (ottimi quelle con microsferule). Procedi in questo modo: prima della doccia massaggia delicatamente queste zone con movimenti rotatori, eliminerai impurità e piccoli inestetismi.

Per ridare tono alla pelle e renderla elastica non dimenticare mai di applicare tutte le mattine una crema nutriente e idratante, avendo cura di stenderla con un leggero massaggio, così facendo attiverai la microcircolazione superficiale.
In commercio si trovano diverse creme trattanti da applicare con un leggero massaggio, che attenuano l’effetto “buccia d’arancia” e mantengono soda e tonica la pelle. Per rendere sode e toniche braccia e spalle sono indicati sport come il nuoto e il tennis, oltre a una serie di semplicissimi esercizi da fare in casa.

ESERCIZI SPECIFICI

Esercizi per il seno:

  • cerca di mantenere la schiena dritta: le spalle curvate in avanti ostacolano il

sostegno del seno da parte del muscolo pettorale

  • per evitare la formazione di smagliature è molto importante che tu mantenga il

tuo peso forma, cercando di evitare il più possibile perdite o aumenti consistenti

di peso

  • indossa sempre il reggiseno, soprattutto quando fai sport e se il seno non è

piccolo; eviterai che il suo peso gravi eccessivamente sulla cute

  • un’esposizione eccessiva ai raggi ultravioletti favorisce l’invecchiamento e la

perdita di elasticità della pelle. Non esporti al sole senza un’adeguata

protezione specifica.

  • Evita i bagni troppo caldi, poiché favoriscono il rilassamento dei tessuti
  • La tonicità dei muscoli pettorali è fondamentale: queste fasce muscolari sono

allenate in modo completo da sport come il nuoto, tuttavia sono sufficienti semplici esercizi , per garantire tonicità ed efficienza. Eccone tre, descritti qui di seguito da ripetere ogni giorno per 10 volte:

  • Appoggia le mani sulla nuca e spingi all’indietro i gomiti
  • Unisci le mani e alza i gomiti fino all’altezza del petto; premi le mani una

contro l’altra

  • Incrocia le braccia, appoggiando le mani sui bicipiti; fai forza con le braccia

verso l’interno ; distendi le braccia ed esegui un ampio movimento a forbice

anche i video

 

 

Lascia un commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

    print