Il Primo Passo verso un peso ragionevole


PESO RAGIONEVOLE

Esistono molti luoghi comuni riguardo all’eccesso di peso. Il più importante e difficile da sfatare, è sicuramente quello secondo cui chi è sovrappeso dovrebbe il proprio eccesso ponderale esclusivamente all’ingordigia e alla golosità. Una moltitudine di studi ha dimostrato che non esiste una sola causa dell’obesità, ma possono entrare in gioco molti fattori (biologici, comportamentali e sociali). Mentre i fattori sociali influiscono su tutta la popolazione allo stesso modo, per alcuni individui quelli biologici possono essere più importanti, e per altri ancora possono esserlo quelli comportamentali.

Ci sono molte persone che hanno abitudini alimentari simili a quelle di individui obesi, vivono in una società identica, sono sedentarie e nonostante tutto rimangono magre: questo mostra che l’obesità, per manifestarsi, necessita di una forte base genetica. Nei paesi in via di sviluppo, però, il problema dell’obesità è molto più raro: quindi appare chiaro che i fattori comportamentali e ambientali, nei soggetti già predisposti geneticamente, giocano un ruolo fondamentale nel determinare il manifestarsi dell’eccesso di peso.

Dato che non possiamo modificare la nostra genetica in un programma di perdita di peso, dovremmo perciò lavorare per modificare i fattori comportamentali e ambientali, accettando il peso ragionevole che la nostra eredità biologica ci impone. Iniziare il viaggio verso la perdita di peso è uno dei momenti più importanti del percorso che ci accingiamo a fare. A questo proposito riassumo brevemente cosa è importante chiedersi e fare dopo aver deciso di rivolgersi ad uno specialista della nutrizione: Valutate se le vostre motivazioni a perdere peso sono adeguate. Le vostre motivazioni iniziali corrispondono all’impegno che in seguito metterete nel programma: se siete molto motivati, siete già sulla buona strada verso il successo; se non siete motivati, non è il caso di iniziare il trattamento; arriverà sicuramente un momento in cui vi sententi rete pronti per iniziare questo percorso insieme. Valutate i vantaggi e gli svantaggi del cambiamento Cercate di essere onesti con voi stessi e di considerare i vantaggi e gli svantaggi che pensate di ottenere in vari campi: autostima, tono dell’umore, relazioni con gli altri, paura, salute, altro. 

È importante che all’inizio vi concentriate sugli svantaggi della perdita di peso. Se vi sembra che non ce ne siano ponetevi la seguente domanda: “Perché, nonostante voglia dimagrire, continuo a rimanere in sovrappeso?”. I motivi possono essere molti e sono diversi da persona a persona: “Mi piace andare al ristorante perché mi rilasso e passo dei momenti spensierati”; “Non mi piace fare attività fisica e non ne ho nemmeno il tempo”; “Quando sono ansioso e depresso, mangio e poi mi sento meglio”; “Cucinare ricette elaborate è il mio passatempo preferito”. Il passo successivo è quello di analizzare i vantaggi che avrete dalla perdita di peso. Generalmente le persone desiderano dimagrire per diversi motivi: di salute, estetici, psicologici, sociali. Alcuni esempi chiariranno meglio questa molteplicità: “Migliorerò le mie condizioni di salute”, “Il mio cuore non sarà più affaticato”, “Respirerò meglio”, “Potrò salire le scale senza avere più il fiatone”, “Aumenterò la mia aspettativa di vita”, “Potrò finalmente mettermi il bikini”, “Potrò indossare i pantaloni”, “Riuscirò ad avere più sicurezza”, “Sarò più desiderata”.

I vantaggi sono moltissimi, alcuni a breve termine (es. mettersi i pantaloni), altri a lungo termine (es. aumentare l’aspettativa di vita); alcuni realistici, altri no. Valutate se siete pronti a iniziare il programma. Se state cambiando lavoro o scuola, casa, se vi state sposando o state andando in vacanza, è meglio posticipare di alcune settimane o mesi l’inizio del programma. Per ottenere i migliori risultati avrete bisogno di almeno sei mesi liberi da impegni.  Spesso lo scopo principale delle persone con problemi di peso è quello di dimagrire molto: il mio programma è incompatibile con questo obiettivo. Anni di ricerca e di esperienza clinica dimostrano che raggiungere e mantenere un peso ragionevole porta miglioramenti fisici e psicologici. Il programma ha inoltre lo scopo di aiutarvi a modificare in modo permanente il vostro stile di vita per raggiungere e mantenere in modo definitivo un peso ragionevole. Ciò significa che dovrete imparare a eliminare gradualmente ogni tipo di dieta ferrea, a ridurre le abbuffate e ad aumentare i vostri livelli di attività fisica.

Per riuscire a mantenere per sempre il peso ragionevole, il vostro stile di vita dovrà cambiare in modo definitivo: ciò significa che i cambiamenti alimentari e dell’attività fisica dovranno persistere nel tempo. Ricordate, infatti, che l’obesità è una condizione cronica e che se ritornerete allo stile di vita abituale recupererete inesorabilmente il peso perduto. Dato che l’obiettivo del programma è farvi raggiungere e mantenere il peso ragionevole, che spesso è molto al di sopra del peso ideale e del peso estetico, lo scopo è anche quello di farvi accettare il vostro sovrappeso e di ridurre l’eccessiva importanza attribuita al peso e all’aspetto fisico nel valutare voi stessi.

Finalmente siete pronti !! Avete compiuto il primo passo per ottenere un peso ragionevole.

Lascia un commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!