LETTERA AI PAZIENTI


La mia esperienza  lavorativa di Nutrizionista a Roma mi ha fatto comprendere che per ottenere un buon risultato di perdita di peso non è sufficiente dare al paziente un semplice foglio di carta con su scritto cosa, quando e quanto mangiare.

Era già inutile perdere peso in questo modo molto tempo fa e lo è ancora di più oggi dove, basta collegarsi ad internet, per capire che queste sono nozioni che ognuno di noi può tranquillamente possedere.

Tutti sanno che occorre fare almeno cinque pasti al giorno e che si deve fare una buona e costante attività fisica affinchè la salute ne possa trarre beneficio. Ecco perché sono certa che ogni persona che si presenti nel mio studio abbia bisogno di qualcosa di più.

Occorre interagire con loro , farli partecipi del lavoro da compiere, aiutarli ad accrescere le loro conoscenze; occorre aiutarli ad applicare tutto ciò che è diventato il loro bagaglio di conoscenze nutrizionali affinchè possano essere utilizzati al momento opportuno, ma occorre, soprattutto, che il paziente abbia fiducia nel programma da seguire ed abbia ottime motivazioni.

Quasi tutti i pazienti che si rivolgono ad un Nutrizionista per risolvere il problema del sovrappeso, inizialmente, pensano di uscire dallo studio con una ricetta miracolosa, qualcosa di scritto da seguire per ritrovare in pochissimo tempo il “peso forma” sognato da tempo, raggiunto qualche volta, ma mantenuto per pochissimo.

Entrando nel mio studio si rendono conto che il programma prevede un cambiamento generale  sul modo di cucinare, di acquistare il cibo e di pensare al cibo. La perplessità iniziale di trovarsi per la prima volta protagonisti assoluti del loro cambiamento lascia ben presto spazio alla consapevolezza di dover affrontare un approccio diverso all’alimentazione e al cambiamento.

Un Nutrizionista, a mio parere dovrebbe avere il ruolo di guidare i suoi pazienti nel cammino del cambiamento indicando loro il giusto percorso da seguire, le varie difficoltà e la gestione dei rischi.

Mi capita spesso di dire ai miei pazienti che nel periodo in cui seguiranno il  percorso di modificazione dello stile di vita saremo una squadra il cui unico risultato sarà quello di fare “GOOL”. Ed è proprio per questo che, anche se io sarò l’allenatore, la vittoria spetta a loro che sono i giocatori.

Questo è il mio lavoro, anzi il nostro lavoro. Ho voluto sintetizzare brevemente il percorso che, secondo me, si deve compiere per riuscire ad ottenere il tanto desiderato PESO RAGIONEVOLE affinchè tutti coloro che si avvarranno della mia guida, siano consapevoli· del viaggio che dovranno affrontare per raggiungere il traguardo senza rinunce e, con la consapevolezza di aver ottenuto un obiettivo, avvalendosi principalmente delle proprie nuove capacità.

BUON VIAGGIO A TUTTI VERSO UN PESO RAGIONEVOLE

Lascia un commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!