Alimentazione Bambini: consigli nutrizionali per una corretta alimentazione

“Acquista cose nella tua gioventù, e ristori il danno della tua vecchiezza. E se tu intendi la vecchiezza aver per suo cibo la sapienza, adoprati in tal modo in gioventù, che a tal vecchiezza non manchi il nutrimento.” Leonardo da Vinci

Questa frase di  Leonardo da Vinci, ci fa riflettere su quanto sia importante la corretta alimentazione dei nostri figli per  far si che crescano  con minor rischio di patologie legate all’obesità, vero problema delle  generazioni di domani.

I dati ISTAT rilevano quanto segue:

“L’obesità tra bambini e ragazzi è un fenomeno che si rileva non soltanto in Italia e nei Paesi europei, ma anche nel resto del mondo.

alimentazione bambini: i consigli della Dott.ssa Zanghi'

L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima siano oltre 340 milioni i bambini e gli adolescenti di 5-19 anni in eccesso di peso.

Nel biennio 2017-2018, In Italia si stimano circa 2 milioni e 130 mila bambini e adolescenti in eccesso di peso, pari al 25,2% della popolazione di 3-17 anni (28,5% nel 2010-2011). Emergono forti differenze di genere con una più ampia diffusione tra i maschi (27,8% contro 22,4%).”  (Fonte INSTAT)

alimentazione nei bambiniCredo, quindi, sia opportuno indicare ai genitori, che stanno leggendo in questo momento il mio contributo alla corretta alimentazione dei bambini, alcune brevi ed essenziali  informazioni.

REGOLE CORRETTA ALIMENTAZIONE DEI BAMBINI

Ecco alcuni semplici suggerimenti su come educare i propri figli ad una corretta alimentazione e soprattutto:

  • E’ importante fare assaggiare ai bambini tutti i piatti anche quelli di cui proprio non vogliono sentire parlare; per fare questo giocate con loro a mosca cieca. Mettetegli una piccola benda sugli occhi e fategli assaggiare i cibi che, ovviamente, non vedranno. Fatevi riferire se sono di loro gradimento o se, invece, proprio non possono abituarsi al loro gusto. In tal caso cercherete in futuro di mascherarli in piatti elaborati e divertenti.
  • E’ importante mangiare tutti insieme e tutta la famiglia deve assumere delle corrette abitudini alimentari. I genitori sono infatti un modello da seguire per il bambino.
  • Abituatevi a preparare per i vostri figli cibi adeguati e variate il più possibile le pietanze. Non insistete nel finire a tutti i costi le pietanze del piatto. Il livello di sazietà parte dal cervello ed il messaggio non deve essere fuorviato.
  • Quando inserite in un pasto una nuova pietanza, accompagnatelo sempre con un altro alimento che siete sicuri apprezzerà.
  • Anche se i bambini praticano sport e sono coinvolti in molte attività durante il corso della giornata, evitate di sovraccaricarli di cibo. Abbiamo spesso notato un aumento di peso in bambini che fanno attività sportive dovute ad un rapporto sbilanciato fra cibi introdotti e dispendio energetico. I pasti nella giornata devono essere cinque, proprio come gli adulti: colazione, spuntino, pranzo, merenda e cena. Uno degli errori più frequenti è quello di saltare la colazione, sia per mancanza di tempo che di volontà. Una buona colazione assicura al suo organismo il giusto rifornimento di energia.  Lo spuntino di metà mattina  deve essere tale e non deve trasformarsi in un pranzo;  Non riempiteli  di merendine, panini super imbottiti e cioccolate varie al contrario scegliete alimenti facilmente digeribili ricchi di carboidrati e poveri di grassi come frutta o qualche biscotto con yogurt oppure, se possibile,   una fettina di pane con olio che sale sarebbe lo spuntino ideale.
  • A pranzo sempre un primo piatto a base di carboidrati  ( ricordo che le patate sostituiscono la pasta o il pane e non sono contorno) e un secondo piatto composto da proteine; aggiungete le verdure e un frutto .
  • Per cena infine preparate un piatto leggero e facilmente digeribile evitando, se possibile, la pasta; l’ideale sarebbe un secondo piatto con una verdura, poco pane  e un frutto.
  • Fate capire ai bambini che bibite gassate, patatinecaramelle non possono essere consumati tutti i giorni in quanto ricchi di zuccheri e grassi che fanno male alla salute.

 A tale proposito è molto coinvolgente associare i cibi al semaforo. CIBI ROSSI  -Patatine fritte, Coca cola, caramelle, cioccolatini ecc.. CIBI VERDI  -Pasta, pane, carne, frutta  ecc.. e CIBI ARANCIONE – Gelato,  pizza ecc..

IL SEMAFORO DEI CIBI

Esiste un semaforo speciale, il semaforo dei cibi, così quando posso scegliere che cosa mangiare, se ho un dubbio, guardo cosa dice il semaforo.

Se il cibo è VERDE puoi mangiarne quanto vuoi.

Se il cibo è GIALLO, attento, mangiane le giuste quantità.

Se il cibo è ROSSO, alt!  Mangiane un po’, ogni tanto.

VERDE, COLORE DELL'ALIMENTAZIONEMangio tutti i cibi VERDI che desidero. I cibi verdi sono molto poveri di zuccheri e non hanno grassi. I miei cibi verdi preferiti sono le carote, il sedano, l’anguria, gli spinaci, la lattuga, le arance, le mele, le fragole.

GIALLO, COLORE DELL'ALIMENTAZIONEMangio anche molti cibi  GIALLI che non hanno grosse quantità di grassi e zucchero. I miei preferiti sono il latte parzialmente scremato, il prosciutto, il pane, il gelato alla frutta e la pizza Margherita .

ROSSO, COLORE DELL'ALIMENTAZIONEI cibi ROSSI sono grassi e ricchi di zucchero. Va bene mangiarli, ma solo ogni tanto. Sono ad esempio le patatine fritte, la Coca-cola,  la cioccolata, i formaggini,  la        maionese.

Riassumendo ecco la piramide alimentare che descrive le priorità degli alimenti

PIRAMIDE ALIMENTARE

print